ISTRUZIONI ALL'USO DELLA SCIA

SCIA: ISTRUZIONI ALLA COMPILAZIONE

1) Quando bisogna trasmettere la SCIA MODELLO A
Bisogna compilare e inviare il modello A per l’avvio di una nuova attività o per la modifica di un’attività esistente. In particolare la modifica può riguardare il trasferimento di sede, la modifica dei locali (compreso l’ampliamento o la riduzione della superficie), degli impianti, della merceologia, del processo produttivo o altro.

2) Cosa bisogna indicare/dichiarare nel MODELLO A
Occorre indicare:
• le generalità del dichiarante (titolare/legale rappresentante/curatore fallimentare/erede o altro);
• le generalità dell’impresa/azienda/ente (denominazione, ragione sociale, sede legale e altro);
• il motivo della presentazione: inizio di una nuova attività o modifica di un’attività esistente (trasferimento di sede, modifica ai locali, agli impianti, alla merceologia, al processo produttivo o altro);
• la tipologia dell’attività;
• le informazioni relative agli alimenti oggetto dell’attività, indicando: -tipologia del prodotto; -vita commerciale del prodotto più deperibile; -metodo di conservazione;
• le caratteristiche dell’attività, indicando: -anno di iscrizione alla CCIAA; -codice ATECO e anno di riferimento; -tipologia e descrizione delle principali caratteristiche (attività prevalente e secondaria); la sede di esercizio (ubicazione, recapiti telefonici e indirizzo e-mail);
• la durata dell’attività (permanente/stagionale/temporanea) e relativo periodo di riferimento;
• il numero degli addetti e gli estremi dei titoli autorizzativi posseduti.

Occorre dichiarare:
• l’insussistenza nei propri confronti di cause di divieto, di decadenza o di sospensione (autocertificazione antimafia);
• la compatibilità della destinazione d’uso degli edifici e dei locali utilizzati con l’attività esercitata;
• il possesso delle autorizzazioni necessarie allo svolgimento dell’attività (per gli scarichi, i rifiuti, la prevenzione incendi e altre);
• in caso di utilizzo da parte di lavoratori di locali chiusi sotterranei o seminterrati, la sussistenza di idonee condizioni di aerazione, illuminazione e microclima e l’acquisizione del consenso all’uso dei locali da parte della ASL;
• per l’attività di vendita e di somministrazione:
- il possesso dei requisiti morali, da parte di tutti i soci (se s.n.c.), dei soci accomandatari (se s.a.s.), di tutti i componenti dell’organo di amministrazione (se S.r.l. o S.p.A.) e dell’eventuale preposto o delegato;
-il possesso dei requisiti professionali del titolare (se ditta individuale esercente la vendita), del titolare o delegato (se ditta individuale esercente la somministrazione), del legale rappresentante o delegato (se società, in entrambi i casi).
 

3) Attività da notificare alla ASL
Ai fini della notifica, lo Sportello Unico Attività Produttive provvede ad inviare alla ASL competente le SCIA relative ai seguenti settori:
• alimentare;
• dei mangimi;
• di lavorazione industriale.
Al dichiarante non viene richiesta alcuna attività, all’ adempimento provvede d’ufficio lo Sportello Unico.
 

4) Documenti da allegare alla SCIA MODELLO A
Al modello A delle SCIA, in relazione alla tipologia di attività, occorre allegare:
• copia del documento d’identità del titolare e degli eventuali soggetti che debbono essere in possesso dei requisiti morali e/o professionali;
• scheda 1 e 2 per le attività di vendita, in esercizi di vicinato o forme speciali, e di somministrazione di alimenti e bevande; scheda 3 per le attività di servizi alla persona;
• scheda 4 per le attività di produzione; •
• scheda 5 per le attività a rilevanza ambientale (emissioni in atmosfera,
rischio incendio, impatto acustico e altro); planimetria dei locali in scala 1:100);
• descrizione delle strutture utilizzate per il commercio ambulante di alimentari su aree pubbliche; elenco e tipologia dei mezzi utilizzati dalle attività di trasporto alimenti;
• scheda 6 per le attività ricettivo-alberghiera, non-alberghiera, all’aria aperta, bed & breakfast.
 

5) Caratteristiche della PLANIMETRIA
La planimetria allegata deve essere in scala non inferiore a 1:100 e deve indicare per ogni locale la destinazione d’uso, la superficie, l’altezza e le operazioni che vi si svolgono.
 

6) Contenuti della RELAZIONE TECNICA
Quando prevista, la relazione tecnica deve contenere:
• la descrizione del ciclo produttivo ed in particolare:
-delle lavorazioni esercitate e principali impianti utilizzati;
-dei sistemi di protezione e monitoraggio ambientale;
-della tipologia di prodotto o servizio realizzato e relativa quantità annua;
-delle singole materie prime e del loro consumo annuo;
-della produzione di rifiuti (quantitativi, destinazioni e modalità di raccolta e/o gestione);
• la descrizione dei cicli tecnologici ed in particolare di tutte le fasi e le operazioni che vengono effettuate nel passaggio dalle materie prime al prodotto finito, per ogni tipo di prodotto.
 

7) Quando bisogna trasmettere la  SCIA MODELLO B
Bisogna compilare e inviare il modello B per il subingresso o modifica della ragione sociale, la cessazione, la sospensione e ripresa di un’attività soggetta all’obbligo di presentazione della SCIA.
 

8) Cosa bisogna indicare/dichiarare nel MODELLO B
Occorre indicare sempre:
• le generalità del dichiarante (titolare/legale rappresentante/curatore fallimentare/erede o altro);
• le generalità dell’impresa/ azienda / ente (denominazione, ragione sociale, sede legale e altro);
• il motivo di presentazione: subingresso, sospensione o ripresa dell’attività, cessazione dell’attività, cambiamento della ragione sociale, modifica dei soggetti titolari dei requisiti morali e/o professionali;
• tipologia dell’attività.
• Occorre dichiarare sempre gli estremi dei titoli autorizzativi posseduti per le attività commerciali.
Inoltre in caso di SUBINGRESSO:
• la denominazione e la sede legale della ditta alla quale si subentra; la decorrenza del subentro;
• la motivazione del subentro (compravendita, affitto d’azienda, donazione, cessazione di affitto d’azienda, successione, fusione d’azienda o altro);
• la tipologia del subentro (nella titolarità o nella gestione);
• la dichiarazione che i locali e le condizioni di esercizio dell’attività non sono stati modificati;
• la dichiarazione che non sussistono, nei propri confronti, cause di divieto, decadenza o sospensione (autocertificazione antimafia);
• la dichiarazione del possesso dei requisiti morali e professionali necessari per lo svolgimento dell’attività;
• per le attività di vendita e di somministrazione:

- la dichiarazione del possesso dei requisiti morali, da parte di tutti i soci (se s.n.c.), dei soci accomandatari (se s.a.s.), di tutti i componenti dell’organo di amministrazione (se S.r.l. o S.p.A.) e dell’eventuale
preposto o delegato;
-la dichiarazione del possesso dei requisiti professionali del titolare (se ditta individuale esercente la vendita), del titolare o delegato (se ditta individuale esercente la somministrazione), del legale rappresentante
o delegato (se società, in entrambi i casi). In caso di SOSPENSIONE dell’attività:
l’ubicazione dell’attività; •
la motivazione e la data finale della sospensione dell’attività. •

In caso di RIPRESA dell’attività:
• l’ubicazione dell’attività;
• la data iniziale e finale della sospensione dell’attività.

In caso di CAMBIAMENTO della ragione sociale, di modifica dei soggetti titolari, dei requisiti morali e/o professionali:
• la precedente e la nuova denominazione o ragione sociale;
• i nominativi di chi cessa la titolarità dei requisiti; •
• la dichiarazione che i locali e le condizioni di esercizio dell’attività non sono stati modificati.

In caso di CESSAZIONE dell’attività:

• la motivazione (trasferimento in proprietà o chiusura definitiva);
• la decorrenza della cessazione;
• l’ubicazione dell’attività;
• se la cessazione riguarda tutte o solo alcune delle attività esercitate nell’unità locale.
 

9) Documenti da allegare al MODELLO B
Al modello B delle SCIA, in relazione alla tipologia di attività, occorre allegare:
• copia del documento d’identità del titolare e degli eventuali soggetti che debbono essere in possesso dei requisiti morali e/o professionali;
• scheda 2 per le attività di vendita o di somministrazione
• scheda 3 per le attività di servizi alla persona;
• eventuali titoli autorizzatori, in caso di cessazione dell’attività;
• copia atto di cessione o dichiarazione notarile.